Davide Polcari - 13/08/2017

L'almanacco del 13 agosto

Oggi, 13 Agosto, si ricorda l'edificazione del Muro di Berlino (1961), costruito nottetempo per ordine del governo comunista della Repubblica Popolare Tedesca (Germania Est), con lo scopo di separare Berlino Est da Berlino Ovest, onde porre fine all'esodo di tedeschi orientali verso la Germania Ovest, di cui Berlino Ovest costituiva un'enclave circondata dal territorio dello Stato comunista tedesco.

E' stato calcolato che dal 1949 al 1961 erano fuggiti dalla Germania Est, tramite Berlino Ovest, due milioni e mezzo di Tedeschi in dodici anni e mezzo; dal 1961 al 1989, anno di abbattimento del muro, i Tedeschi fuggiti dalla Germania Est tramite Berlino Ovest sarebbero scesi a circa cinquemila, in diciassette anni e mezzo.
La mattina del 13 Agosto 1961 i berlinesi si trovarono separati da un reticolo di filo spinato, ma già dal 15 Agosto sarebbero stati apporti i primi elementi prefabbricati di cemento e pietra. Il Muro non si limitava a separare longitudinalmente Berlino Est da Berlino Ovest: quest'ultima era completamente circondata da tutti i lati, per una circonferenza complessiva di 155 chilometri.
Nel Giugno 1962 sarebbe stato costruito un secondo muro, internamente alla frontiera comunista, tale da creare - tra i due muri - la cosiddetta "striscia della morte". Negli anni successivi, con le varie sostituzioni, aggiunte e migliorie, si sarebbe giunti a a un muro alto 3,6 m per 1,5 m di larghezza, dotato di recinzioni, 105,5 chilometri di fossato anticarro, 302 torrette di guardia con cecchini armati, 20 bunker e una strada illuminata per il pattugliamento, lunga 177 Km.

Il 13 Agosto del...

- 900, muore il Re di Lotaringia Sventibaldo (n. 871), figlio bastardo dell'imperatore Arnolfo di Carinzia (850-899), e gli succede il fratello minore - ma legittimo - Ludovico IV il Fanciullo (893-911), già Re della Francia Orientale, corrispondente grosso modo alla Germania;

- 1415, il Re d'Inghilterra Enrico V di Lancaster sbarca in Francia con ottomila uomini;

- 1704, nel corso della Guerra di Successione Spagnola, il Duca di Marlborough e il principe Eugenio di Savoia sbaragliano le forze franco-bavaresi a Blenheim;

- 1860, è assassinato a Cattaro il Principe del Montenegro Danilo I Petrovic-Njegos (n. 1826), ultimo Principe-Vescovo di rango ecclesiastico - col nome di Danilo II - e primo sovrano secolare della piccola nazione balcanica; succeduto allo zio Pietro II, secondo la tradizione che trasmetteva il titolo di Principe-Vescovo di Montenegro di zio in nipote, ha passato la vita in lotta contro l'Impero Ottomano, sconfitto nella battaglia di Grahovo (1858) e in un difficile gioco d'equilibrio tra alleanze con Francia e Russia, in opposizione all'Austria-Ungheria che invece sui Balcani intende sostituirsi agli Ottomani; l'assassino - Todor Kadic - appartiene alla tribù montenegrina dei Bjelopavlici, che da Danilo è stata ferocemente oppressa; sul trono gli succede il nipote Nicola I Mirkov (1841-1921), figlio di suo fratello Mirko, che sarà il primo e unico Re del Montenegro;

- 1863, muore il pittore francese Eugène Delacroix (n. 1798);

- 1940, inizia la battaglia d'Inghilterra, una lunghissima serie di attacchi aerei portati dalla Luftwaffe dapprima solo contro gli aeroporti militari e le basi della Royal Air Force, poi - con lo scopo di fiaccare il morale degli Inglesi - anche sulle principali città, Londra in testa, con bombe sganciate persino su Buckingham Palace e sulla House of Parliament; questa scelta sarà fatale per la Germania, distogliendo forze aree dagli obiettivi militari, quando sarebbe mancato poco a stroncare definitivamente l'aviazione britannica, ed anzi consentendone una rapida ed eroica ripresa, mentre peraltro gli Inglesi si stringeranno intorno al Re e al Governo; 

- 1942, debutta nelle sale il cartone animato "Bambi", di Walt Disney.